Pancia piatta: come ridurre il girovita e sentirsi più leggeri

Come avere la pancia piatta e tonica: molti vorrebbero dire addio ai chili di troppo e sfoggiare un addome perfetto. Dieta, esercizi ed accorgimenti per far dimagrire la pancia…cosa c’è di vero? Vediamolo insieme.

Pancia piatta subito? Ecco i 5 consigli definitivi

Ecco le regole di base che aiutano ad avere un’invidiabile pancia piatta.

1. Mangiare come una tartaruga (per avere la tartaruga)

No, non intendiamo che dovete cibarvi di sole foglie di lattuga per avere la pancia piatta, bensì dovete masticare molto, ma molto lentamente.

 

La masticazione di per se, innesca un processo che provoca la sensazione di stomaco pieno dopo circa 20 minuti dall’inizio del pasto.

 

Non solo, la masticazione lenta permette di ridurre il lavoro del transito intestinale limitando il gonfiore e la pesantezza. Infine, gustare i cibi aiuta ad attivare la termogenesi: con questo accorgimento quindi si mangia di meno e si attiva il processo che scioglie i grassi, soprattutto a livello viscerale.

 

Ricordatevene la prossima volta che pensate di ingurgitare un panino al volo in pausa pranzo…

2. L’importanza della cena

Molte persone decidono di saltare la cena basandosi sull’idea che ciò che si mangia a cena faccia ingrassare. Nulla di più sbagliato.

Questa abitudine non fa bene all’organismo, sia perché saltare la cena causa un sonno disturbato, sia perché fa alzare i livelli di grelina (ormone correlato ad ridotto consumo di energia e dunque ad un aumento di peso corporeo).

La cosa migliore è consumare un pasto leggero, facendo passare almeno 2 ore dalla fine della cena al momento di coricarsi.

3. Pochi esercizi mirati

 

Se la pancia è un problema, probabilmente il tono addominale non è dei migliori. Forse la pigrizia contribuisce al problema ed è dunque inutile impostare un programma di allenamento degno di un appassionato di crossfit.

E’ importante procedere a piccoli obiettivi: imponiti pochi esercizi mirati, a giorni alterni. Ad esempio online si trovano diversi tutorial per tutti i livelli di allenamento.

Obiettivi raggiungibili permettono di far arrivare i risultati e tenere lontana la frustrazione.

 

 

4. Non tollerare le intolleranze

Alle volte il motivo principale per cui non si ha la pancia piatta è un’intolleranza alimentare. Non sempre i sintomi sono evidenti e direttamente riconducibili. Ad esempio, lo sapevi che in Italia 1 persona su 2 è intollerante al lattosio? (e di queste, più della metà non lo sa).

La mancanza di enzima lattasi può causare ritenzione idrica e gonfiore addominale. Per avere la pancia piatta bisogna dunque essere certi che la colpa non sia delle intolleranze.

Vuoi sapere se la causa del tuo gonfiore è l’intolleranza al lattosio?

 Te lo svela DNASlim

 

5. Per avere la pancia piatta scegli gli alimenti giusti per la TUA pancia

Per avere la pancia piatta è importante capire cosa è meglio mangiare per ottenere il risultato, perché gli effetti degli alimenti cambiano da persona a persona:

 

Se sei predisposto ad una ridotta sensibilità all’insulina: (ormone che, se prodotto in maniera eccessiva, determina l’accumulo di adipe sulla fascia addominale).

In questo caso, per avere la pancia piatta si deve, tra le altre cose, scegliere carboidrati a medio/ basso indice glicemico e mangiarli solo in determinati momenti della giornata.

 

Se hai una termogenesi non ottimale (e quindi gli adipociti tendono ad immagazzinare le riserve di grasso) devi consumare alimenti che necessitano di più tempo per essere assimilati. Questo processo provoca una dispersione di calore aumentando il consumo calorico giornaliero durante la giornata.

Manco a farlo apposta la genetica (riportato anche dal Time, su Panorama), proprio perché infulenza il metabolismo, gioca un ruolo per capire quali sono i cibi da evitare per ridurre la pancia piatta.

Vuoi scoprire quali sono gli alimenti giusti per te ed avere finalmente la pancia piatta?

 Scopri

Hai domande? Lasciala nei commenti o inviaci una mail: [email protected]