Obiettivo pancia piatta: eliminare il grasso addominale

Sfoggiare una pancia piatta è sicuramente il sogno di molti. Ma come eliminare il grasso addominale? In inverno, la carenza di attività e i peccati di gola favoriscono l’accumulo di grasso sul girovita. Si tratta di un problema riguardante le persone con qualche chilo di troppo, ma anche molti individui di costituzione magra. Questo perché la pancia gonfia non è solo legata all’avere qualche chilo in più: può anche essere sintomo di qualcosa che non va per la presenza di problematiche intestinali, come le intolleranze alimentari o la sindrome del colon irritabile, spesso associata a stress e nervosismo.

In questi casi, è bene rivolgersi a un nutrizionista esperto in materia, che sappia dare le giuste indicazioni. In ogni caso, l’approccio da seguire per eliminare la pancia e ritrovare il peso forma dovrà essere il più possibile integrato, iniziando con una corretta alimentazione e una costante attività fisica. Ecco alcuni accorgimenti alla portata di tutti su come eliminare il grasso addominale.

Come eliminare il grasso addominale con i cibi giusti per te?

 Con un programma personalizzato

Pancia piatta: consigli utili su come eliminare il grasso addominale

1. Alimentazione corretta

Il gonfiore potrebbe essere la conseguenza di abitudini alimentari non molto salutari. Inizia ad introdurre nella tua dieta quotidiana molte  verdure, come zucchine, carote, sedano, cetrioli, lattuga, fagiolini, zucca, rapa, melanzane, peperoni. E proteine, soprattutto carni bianche e pesce magro. Per quanto riguarda i carboidrati, scegli i cereali senza glutine, come riso, mais e grano saraceno. Spazio anche alla frutta da consumare però lontano dai pasti, altrimenti fermenta e crea gonfiore: banane, mirtilli, pompelmo, limone, melone, ananas, kiwi ed uva. Un’altra regola basilare è fare cinque pasti al giorno, tre sostanziosi (colazione, pranzo e cena) e due spuntini (a metà mattina e nel pomeriggio). In questo modo il metabolismo sarà sempre attivo ed eviterai picchi e cali glicemici che porterebbero ad attacchi di fame. Altra regola d’oro è mangiare con gusto, masticando lentamente, per far lavorare meno lo stomaco ed evitare di ingerire aria che ti gonfierebbe soltanto.

come eliminare il grasso addominale

2. Cibi da evitare

Per far sparire quel fastidioso gonfiore addominale, limita il consumo di carboidrati raffinati, soprattutto pane, pasta, prodotti da forno, biscotti e dolci. Elimina poi gli alimenti grassi, come i cibi fritti e il burro. Riduci anche l’apporto di sale, sostituendolo con le spezie ed erbe aromatiche. Metti al bando tutti quegli alimenti che possono fermentare nell’intestino, determinando un accumulo di gas e, quindi, problemi intestinali: legumi, carciofi, broccoli, cavolfiori, cachi, ma anche mele, pere, latte, formaggi morbidi e freschi. No, infine, a zucchero, dolcificanti artificiali, chewing-gum e caramelle.

3. Idratati nel modo giusto

Per avere una pancia snella, la tua migliore amica è l’acqua. Bevine almeno 1 litro e mezzo al giorno, a piccoli sorsi e lontano dai pasti, altrimenti prolunghi la digestione e crei ulteriore gonfiore. L’acqua rende la pelle luminosa, depura dalle tossine, contrasta la cellulite e sgonfia la pancia! Ottime anche le tisane, gli infusi, i centrifugati di frutta e verdura. E l’acqua tiepida con succo di limone da bere ogni mattina, appena ti svegli, a digiuno. Se l’acqua è un vero elisir di bellezza, non si può certo dire altrettanto di bibite gassate, succhi di frutta dolcificati, vini dolci e superalcolici, che disidratano: sono i veri nemici di una pancia piatta!

come eliminare il grasso addominale

4. Muoviti di più

Grazie ad un’alimentazione adeguata, puoi sgonfiare l’addome. Ma se sogni un ventre tonico e piatto, devi svolgere una regolare attività fisica. Anche camminare tutti giorni per 30 minuti di buon passo. Ti consigliamo di svolgere attività aerobica, fondamentale per smaltire i grassi in eccesso e, in particolare, l’adipe accumulato, da svolgere almeno 3 volte a settimana. Puoi scegliere di nuotare, andare in bicicletta, ballare o, se preferisci i giochi di squadra, giocare a pallavolo.

5. No a diete drastiche fai da te

In ogni caso, è sempre meglio evitare diete lampo, che promettono di farti dimagrire in poco tempo, o ancora peggio, digiunare. Tra eccessi e restrizioni, rischi di mettere l’organismo in ulteriore difficoltà, peggiorando la situazione e ritrovandoti solo con una pancia flaccida, che nel giro di poco tempo tornerebbe alla situazione iniziale.

6. Metabolismo degli zuccheri non uguale per tutti

Ebbene sì: alcune persone hanno un metabolismo degli zuccheri ottimale. Altre meno. Dipende anche dalla genetica: chi ha un metabolismo non ottimale è più sensibile ad alcool e zuccheri (carboidrati), con conseguenze quali la tendenza all’accumulo di grasso, il rischio di diabete, le malattie metaboliche.
Oggi, però, è possibile conoscere il proprio metabolismo degli zuccheri attraverso il passaporto genetico, in cui vengono analizzati:

I geni del metabolismo degli zuccheri 

  • TCF7L2: il gene dell’insulina;
  • PPAR gamma-2: il gene della ridistribuzione del grasso;
  • PGC-1 alpha: il gene “interruttore on- off”;
  • LEPR: il gene dell’insulina e del glucosio.

I geni del metabolismo dei grassi

  • Resistina: il gene della deposizione del grasso;
  • Recettore LDL: il gene del colesterolo;
  • MC4R: il gene dell’appetito e della sazietà;
  • LPL: il gene dei trigliceridi e del colesterolo;
  • Grelina: il gene dell’appetito;
  • GCKR: il gene dell’immagazzinamento del glucosio;
  • FTO: il gene della sazietà, correlato all’obesità;
  • APOA5: il gene dei trigliceridi.

La dieta personalizzata alla genetica analizza, tramite l’analisi genetica, alcuni geni fondamentali nelle aree metaboliche dei grassi e degli zuccheri, studiati in decenni di studi internazionali.

Il modello della dieta mediterranea è certamente il migliore da seguire per aiutare la digestione e combattere il gonfiore. Questo perché particolarmente ricco in fibre, frutta e verdura, anche se l’assunzione di determinati alimenti dovrebbe essere momentaneamente ridotta, come abbiamo visto in questo articolo. In particolare, una dieta mediterranea personalizzata si adatta al tuo stato di salute, alle tue esigenze e ai tuoi gusti. Elaborata dalle mani esperte di un esperto nutrizionista, ti permette di ottenere i risultati sperati.

come eliminare il grasso addominale

Vuoi sgonfiare la pancia e dimagrire in modo efficace e duraturo?

 Scopri la tua natura e smetti di mangiare i cibi sbagliati per te

Come eliminare il grasso addominale: conclusioni

Come eliminare il grasso addominale, dunque?

Se esistesse una strategia uguale per tutti sarebbe fantastico. Tuttavia il fatto che ognuno è diverso significa che anche la strategia debba essere personalizzata.

C’è chi dovrà aumentare la termogenesi e chi invece dovrà stare attento ai picchi glicemici. C’è chi dovrà preferire cibi piccanti e chi invece la cannella.. Come capire quali sono i cibi giusti per me?

Oggi la scienza consente di conoscere le proprie predisposizioni e agire in modo mirato.

Se desideri avere maggiori informazioni su un metodo che funziona puoi compilare il form. Ricevereai una mail con il materiale informativo dettagliato che potrai guardare con calma nel momento più comodo per te: scoprirai come eliminare il grasso addominale in modo efficace.





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati