Come perdere peso mangiando fuori casa?

Una delle domande principali che ci vengono poste ogni giorno da tutti voi che ci chiamate per avere maggiori informazioni in merito alla dieta genetica DNASlim è: come perdere peso nonostante uno stile di vita un po’ vagabondo?

Le cause di un pasto fuori casa possono essere molteplici: lavoro, commissioni, feste di compleanno, cerimonie, impegni dei nostri figli, ecc..

 

Sapere come perdere peso quando mangi fuori porta può aiutarti anche a livello motivazionale: ti permette di controllare in qualsiasi momento l’alimentazione, evitando così spiacevoli sensi di colpa che possono derivare da uno sgarro. Insomma, non sempre è possibile  preparare autonomamente i tuoi pasti e sapere cosa hai nel piatto. I nutrizionisti g&life tengono conto delle tue abitudini, indicandoti come perdere peso mangiando fuori casa.

Cerchi una dieta costruita sulle tue esigenze?

 Scopri l’alimentazione innovativa

Abbiamo preso nota delle vostre domande più frequenti. Vediamo insieme come ha risposto la nostra nutrizionista Annalisa Pediroda!

 

come perdere peso colazione bar

 

1.“Faccio spesso colazione al bar: come posso perdere peso senza rinunciare alla brioche?”

Annalisa: “Sembra che molti italiani amino far la colazione al bar con un cappuccino e brioche…se il buongiorno si vede dal mattino…allora qui partiamo male. Purtroppo  la brioche è  uno dei cibi meno salutari in assoluto, a causa della presenza di grassi saturi idrogenati. Il basso potere saziante e l’alto contenuto calorico la rende del tutto inadatta come alimento a chi segue una dieta per perdere peso. Anche se buonissima, non può diventare un’abitudine quotidiana: va considerata un premio e inserita una volta a settimana nell’alimentazione di chi vuole imparare come perdere peso.

 

Se non vuoi rinunciare al piacere del bar e alla compagnia di amici e colleghi, puoi decidere di mangiare a casa, prima di uscire, una fetta di pane integrale con un velo di marmellata senza zuccheri aggiunti e uno yogurt. E poi bere il caffè al bar, trovando la carica necessaria per affrontare la giornata.”

 

2. “Mangiare solo un panino a pranzo è sufficiente dal punto di vista nutrizionale?”

Annalisa: “Scegliere di mangiare un panino fuori casa in linea di massima non è male, ma certamente non è sufficiente dal punto di vista nutrizionale. Sicuramente un punto cardine della sana alimentazione è quella di variare gli alimenti giornalmente.

Puoi decidere di pranzare una o due volte alla settimana con un panino (integrale o di kamut), farcito con dell’affettato magro (per esempio la fesa  tacchino o prosciutto crudo magro), ma sempre accompagnato da verdure (ad esempio dei pomodori in insalata).”

 

3. “Nella mia azienda c’è una mensa: quali sono gli alimenti che devo evitare?”

Annalisa: “Di norma, le mense aziendali devono attenersi alle Linee Guida della Ristorazione Collettiva.

In generale, ciò si traduce nell’elaborazione di ricette semplici e poco condite. Ad ogni modo il menù offre diverse alternative: scegli quindi i piatti che sappiamo essere più leggeri (ad esempio, la pasta con pomodoro, tre cucchiaini di grana e contorno,  carne alla piastra con contorno e  un panino ecc…).”

come perdere peso mangiando fuori casa

4. “Mio marito mi propone spesso di andare fuori a cena: ha qualche consiglio da darmi su come perdere peso nonostante queste uscite serali?”

Annalisa: “Avere un marito così premuroso è già una vittoria! In ogni caso, le uscite serali al ristorante non rappresentano necessariamente delle problematiche per chi desidera perdere peso. Basta avere un po’ di senso critico nella scelta di quello che il menù propone: sicuramente di sera da evitare sono i primi piatti asciutti. Ti puoi orientare su antipasti leggeri, come un’insalata di polipo con patate e contorno, o carpaccio di manzo e contorno. Oppure su secondi leggeri, come carne alla piastra, o pesce ai ferri, sempre accompagnati da un contorno e un po’ di pane.”

 

5. “Dopo un’intensa giornata di lavoro mi piace rilassarmi prendendo un aperitivo con i miei amici. Ha qualche suggerimento su come perdere peso senza rinunciare al piacere di un bicchiere di vino?”

Annalisa: “Come dico sempre alle persone a tutte le persone che chiamano quotidianamente per avere maggiori informazione su come perdere peso grazie al metodo DNASlim: un buon bicchiere di vino a fine giornata può solo che fare bene! La gratificazione è molto importante quando vogliamo raggiungere un obiettivo, come perdere peso. Bisogna solo imparare come, quando e quanto si possono mangiare gli alimenti considerati “più pericolosi”, la giusta via sta nell’equilibrio. Unica nota: basta che sia di buona qualità!”

 

 

Per altri dubbi in merito a come perdere peso nonostante gli impegni fuori porta, non esitare a contattare la nostra nutrizionista Annalisa Pediroda. Sarà lieta di spiegarti come perdere peso grazie alla dieta genetica, il nuovo programma alimentare che tiene conto delle tue differenze genetiche. Analizzando, infatti, i geni del  metabolismo dei grassi e degli zuccheri, è possibile capire qual è il regime alimentare più adatto al tuo corpo!

 

    Metabolismo degli zuccheri

    Analisi dei geni che regolano il metabolismo dell’insulina e del glucosio, e quelli responsabili della ridistribuzione del grasso

    Metabolismo dei grassi

    Analisi dei geni che influenzano il senso di sazietà, lo stimolo dell’appetito, le modalità di consumo delle calorie, i livelli di trigliceridi e colesterolo

 

Che benefici puoi avere con DNASlim?

  • Mantenere ottimali i livelli di glucosio e di lipidi nel sangue.
  • Contenere l’appetito e favorire il senso di sazietà.
  • Ridurre la tendenza al sovrappeso.
  • Scegliere i cibi con un apporto calorico tarato sulla predisposizione al consumo energetico del tuo organismo.

Leggi le testimonianze DNASlim®

  • Myriam, 40 anni: “Non dimagrivo con le diete standardizzate”
  • Elena, 44 anni: “Ho scoperto come perdere peso”
  • Loredana, 64 anni: “Non sapevo di essere intollerante al lattosio”

DNASlim

Per un consulto gratuito, puoi chiamarci al numero 040 375 5336 e parlare direttamente con la nutrizionista Annalisa. In alternativa, puoi contattarci via mail: [email protected].