Come combattere la fame nervosa?

Emozioni come stress, ansia, noia possono indurre una voglia continua di cibo: è la cosiddetta fame nervosa. Alle volte però la causa principale è un’altra. Quale?

 

La fame nervosa: cause psicologiche e biologiche

Le emozioni possono sfociare nell’ irrefrenabile voglia di cibo. Ansia, noia, tristezza, preoccupazione, possono cercare compensazione nella continua ricerca di qualcosa di poco salutare da mangiare.

Le cause però non sono solo psicologiche: se non siete mai sazi può dipendere del vostro DNA.

 

Il gene GRELINA, codifica per un fattore che stimola l’appetito.

Una vasta letteratura scientifica ha evidenziato come la presenza di alti livelli di grelina nel sangue sia correlata ad un maggior senso di fame continuata durante la giornata e quindi ad un aumento del peso corporeo  – sopratutto per quanto riguarda la massa grassa. (approfondimento scientifico su PubMed Central® ).

 

Dunque non c’è soluzione?

 

Al contrario, conoscere le cause permette di gestire al meglio il problema ed agire in maniera più efficace per “spegnere” la fame continua. Ecco come:

Sgranocchieresti tutto il giorno?

 Spegni la fame

 

Come combattere la fame nervosa? I rimedi efficaci

 

1.Il primo passo per affrontare il problema consiste nel capire quali sono i fattori scatenanti. Tieni un diario alimentare, prendendo nota di ogni cibo mangiato durante la giornata, dell’orario e dello stato d’animo in quel momento.


carboidrati

2. Segui la regola dei 5 pasti al giorno (colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena) che ti aiuta a frenare la fame nervosa. Evita però gli snack troppo dolci o salati che inducono a desiderare altro cibo e, al contrario, tieni a portata di mano alimenti ricchi di fibre come le verdure, i frullati e le centrifughe. Qui trovi alcune ricette detox.

 


 

3. Impara ad utilizzare le spezie durante i pasti: non servono solo per dare gusto alle ricette, ma sono degli alleati preziosi per riequilibrare i processi biologici. Ad esempio, se la variante del gene GRELINA non è ottimale, utilizza il curry (mix di spezie) : più il cibo è saporito, prima si avverte il senso di sazietà.

 

 


 

4. Fai regolarmente attività fisica: è un potente anti-depressivo e aiuta a prevenire molte patologie legate ad un’alimentazione scorretta, come il colesterolo o il diabete. Lo sport aiuta a sentirsi meglio e a gestire meglio gli attacchi di fame nervosa.

 


5. Infusi e tisane possono aiutare: se mangi spesso cibo spazzatura, ti consigliamo la tisana di tiglio, bardana, cannella e ginepro. Se sei una persona ansiosa, puoi bere una tisana di passiflora, tarassaco, angelica e fiori d’arancio.

 

Conclusioni su come combattere la fame nervosa

Capire le cause psicosomatiche e biologiche della fame nervosa è la vera soluzione per risolvere il problema alla radice. Se controllare cosa mangiare e cosa eliminare non è così semplice, puoi sempre contare sul supporto di un nostro nutrizionista, che ti aiuterà a riconoscere e prevenire i meccanismi fisiologici alla base degli attacchi di fame.

 

Vuoi sconfiggere la fame nervosa

con i consigli personalizzati di uno specialista?

 scopri  DNASlim