Le cattive abitudini a tavola che fanno ingrassare

Poco importa se la prova costume è ancora lontana: è importante cercare di astenersi tutto l’anno da quelle cattive abitudini alimentari che fanno ingrassare. Condurre uno stile di vita sano per mantenersi in forma non è un’impresa impossibile: si tratta di piccoli accorgimenti che, se seguiti quotidianamente, possono rivelarsi un vero e proprio toccasana per il benessere fisico e mentale, permettendoti di invertire la tendenza all’aumento di peso e iniziare a dimagrire. Analizziamo assieme le  abitudini alimentari più frequenti che andrebbero eliminate quanto prima.

Stai cercando un’alimentazione sana ed equilibrata per perdere peso e vivere in forma?

Scopri l’Alimentazione Innovativa

Le cattive abitudini alimentari da evitare

Saltare i pasti

Prima regola d’oro: non saltare mai i pasti, nemmeno se vuoi perdere peso velocemente, magari dopo aver sgarrato. Si tratta di una pessima abitudine, perché rischi di arrivare troppo affamato al pasto successivo, esagerando poi con le quantità. Rallenta, inoltre, il tuo metabolismo, facendoti ingrassare.

Fare troppi aperitivi

Che siano aperitivi alcoolici o analcolici, si tratta pur sempre calorie vuote, prive di valori nutrizionali rilevanti e di fatto ingrassanti. Per non dimenticare poi gli stuzzichini: patatine, pizzette, salatini e salsine: non saziano e sono particolarmente ricchi di grassi e sale, che aumentano anche il rischio di ritenzione. Meglio non esagerare e fermarsi al primo bicchiere se sei in giro con gli amici.

abitudini alimentari alcol

Eccedere con il sale

Troppo sale aumenta il rischio di obesità e ipertensione arteriosa. È anche la principale causa della comparsa di ritenzione idrica, cellulite e gonfiore. Molti cibi preconfezionati e in scatola sono particolarmente ricchi in sale, come salse, sughi pronti, snack o merendine. Diventa imperativo, dunque,  scegliere i prodotti che ne contengono meno, leggendo le etichette. E sostituire il sale con spezie ed erbe aromatiche, che depurano, vincono gonfiori e stimolano il metabolismo.

Esagerare con i condimenti

Sicuramente, la scelta migliore per condire le pietanze è costituita dall’oliva extravergine d’oliva, da usare in cottura o a crudo. Ma anche in questo caso, se vuoi far attenzione alla linea, devi limitarne il consumo a massimo due cucchiai al giorno. Ottimo anche l’aceto di mele, che dà sapore, brucia i grassi e accelera il metabolismo. L’uso eccessivo di condimenti può provocare sovrappeso o malattie. Pertanto, cerca di scegliere e dosare sapientemente i condimenti per evitare che danneggino linea e salute.

abitudini alimentari olio

Mangiare sempre fuori casa

Un’altra cattiva abitudine è mangiare troppo spesso fuori casa. Mangiare al ristorante non fa certo male, ma quando ti trovi davanti ad un menù molto ricco, viene voglia di ordinare tutto, non è vero? Per questo è dannoso per la linea. Se mangi la pizza, scegli una classica margherita, mentre se scegli l’hamburger, evita un doppio o triplo hamburger. Limita le salse, preferendo la senape o il ketchup alla maionese. Cerca comunque di preferire piatti il più possibile completi, riducendo al minimo panini e alimenti da fast food. Durante la pausa pranzo, preparati piuttosto dei cibi sani fatti in casa, che ti aiuteranno a limitare quantità e calorie.

Fare la pausa caffè… dolce!

Il caffè non ha calorie e accelera il metabolismo. Però, è anche vero il contrario, in quanto, se sei abituato a prendere il caffè zuccherato, ottieni l’effetto opposto: quel cucchiaino di zucchero può provocare alterazioni a livello glicemico e non solo, aumentando sempre di più la tua voglia di dolci e zuccheri. Lascialo nella bustina e la linea senz’altro ringrazierà.

abitudini alimentari zucchero

Mangiare davanti alla tv o al computer

Mangi comodamente seduto sul divano? Niente di più sbagliato. Distratto dal programma televisivo, rischi di non avvertire il senso di sazietà e mangiare più del necessario. Lo stesso discorso vale per il consumo del pasto davanti al pc: non fa bene alla digestione, né alla linea. In pausa pranzo, così come a cena, è importante mangiare lentamente le pietanze e staccare la spina.

Lasciarti tentare dagli snack

Un errore grossolano che ti porta a ingrassare è consumare snack tra un pasto e l’altro, mal nutrendo il tuo corpo. No, quindi, a focacce, patatine e merendine. La soluzione è quella di fare uno spuntino a metà mattina e uno a metà pomeriggio, a base di frutta fresca, yogurt magro, frutta secca o un pezzetto di parmigiano. Così, ti sentirai sazio senza esserti riempito di calorie.

+

Mangiare il dolce a fine pasto

 

È una di quelle cattive abitudini di cui dovresti necessariamente sbarazzarti per non aggiungere altri zuccheri, grassi e calorie al pasto. Spesso la voglia di dolce nasce dal tempo risicato che hai per consumare un pasto completo, che ti costringe spesso a mangiare poco e velocemente. In realtà, ogni tanto uno sfizio te lo puoi concedere, ma non deve diventare un’abitudine.

abitudini alimentari dolce

Mangiare velocemente

Se mangi velocemente, comprometti il tuo benessere fisico. Infatti, non masticare adeguatamente è associato a sovrappeso e obesità. Concentrati sul piacere di mangiare, assaporando gli alimenti con calma e masticando lentamente. Gustando ogni alimento, ridurrai l’apporto di calorie.

Fare la spesa quando hai fame

La fame influenza negativamente le scelte alimentari. Se vai al supermercato e non hai mangiato per tutto il pomeriggio, sarai tentato dal comprare più del necessario per la settimana. E soprattutto cibi ad alto contenuto calorico. Meglio fare uno spuntino salutare con un po’ di frutta, quindi, prima di andare a fare la spesa.

abitudini alimentari spesa

Bere poca acqua e soprattutto bibite gassate

Bere bibite gassate al posto dell’acqua durante i pasti è una di quelle cattive abitudini alimentari che porta ad un aumento di peso. Il problema principale dipende principalmente dal loro elevato apporto di zucchero. E anche in versione light, in quanto contengono dolcificanti artificiali dannosi per la salute, che gonfiano e ingrassano. Ognuno di noi dovrebbe consumare due litri di acqua ogni giorno, per idratare, depurare e tonificare l’organismo.

Seguire diete ipocaloriche

L’abitudine peggiore per dimagrire è concentrarti sulla quantità di ciò che mangi, seguendo diete ipocolariche estreme, dannose per il corpo. Anche se il tuo obiettivo è quello di perdere peso nel minor tempo possibile. Ogni pasto dovrebbe essere completo e prevedere una porzione di carboidrati integrali, un contorno di verdure e un secondo di carne o pesce, in modo tale da assicurarsi quotidianamente tutti i nutrienti fondamentali per l’organismo. Uno stile di vita equilibrato e un’alimentazione sana ti aiuteranno a sentirti bene, mantenendoti in forma nel tempo.

abitudini alimentari dieta mediterranea

Cerchi un’alimentazione sana ed equilibrata?

Scopri DNASlim

 

Abitudini alimentari sbagliate: ricapitolando

L’Italia è il Paese della dieta mediterranea, del mangiare sano e con gusto. In realtà, spesso non siamo pienamente consapevoli di come le nostre abitudini alimentari non siano così virtuose. E di come un’alimentazione sana ed equilibrata possa svolgere un ruolo chiave per la salute. In un’alimentazione scorretta ci sono poche fibre, poca frutta e poca verdura. Troppi grassi, carboidrati, dolci e bevande zuccherate. Per non parlare poi di sedentarietà sempre più crescente, alcol e fumo. Ecco che allora alcune regole possono allora tornarti molto utili quando siedi a tavola, facendo diventare il mangiare un piacevole rituale in cui ti prendi cura di te.